__gaTracker('require', 'displayfeatures'); __gaTracker('require', 'linkid', 'linkid.js'); __gaTracker('send','pageview');

NEWS

HomeNewsLa nostra grigliata perfetta

 

Estate, serate all’aperto, ritrovi con gli amici, tutte occasioni giuste per gustare in compagnia un’appetitosa grigliata.La cucina al barbecue, oltre a essere festosa può altresì essere un’alternativa gustosa al classico pranzo o cena. Non si può parlare di grigliata se non c’è almeno un pezzo di maiale da abbrustolire. Puntate alle costoline, la salsiccia in gran quantità ed infine la pancetta ed il capocollo per accontentare tutta la vostra comitiva.

Gli spiedini sono indubbiamente pratici. Gli hamburger sono ottimi per creare una maggiore atmosfera festiva.

Ricordatevi che il segreto per una carne saporita è il grasso: se sceglierete carne di maiale magra una volta cotta sarà poco stopposa, dura e poco saporita.

Uno dei piccoli segreti per una carne perfetta risiede in questo passaggio: la tenerezza ed il  sapore dipendono infatti dal rub, marinata o salamoia utilizzata.I sapori che potete creare sono infiniti e grazie a queste riuscirete ad esaltare gli aromi del barbecue; prima, durante e dopo la cottura.

Ricordate assolutamente  di non salare mia la carne prima! Salvo qualche rarissima eccezione, il sale va sempre messo a fine cottura. Messo prima, Disidrata la carne e la rende stopposa. 

Prima di cominciare a cuocere bisogna essere sicuri d’avere a portata di mano gli u

tensili giusti per la griglia: le presine, le palette, le pinze lunghe di metallo ed un termometro da cucina. Evitate l’utilizzo di forchettoni che bucano la carne causando l’indurimento del pezzo.

Precedentemente alla cottura, è importante assicurarsi che la griglia non contenga eventua

li residui della cottura precedente, in questo caso va pulita per evitare che, una volta acceso il fuoco, i r
esidui si carbonizzino. Una volta terminata la cottura, passateci mezzo limone sopra, vi aiuterà per la pulizia della griglia

Nel caso in cui utilizzate un barbecue a carbonella e/o a legna, disponete un primo strato di legna alto un paio di centimetri, poi uno di carbonella e dei fogli di giornali e accendete la fiamma. Evitate di alimentare la fiamma con sostanze chimiche: molto meglio aggiungere un altro foglio di giornale. E’ importante controllare la temperatura della brace evitando che si scaldi troppo. Come facciamo a capire se la griglia è calda a sufficienza? Basta fare una prova con una fettina di limone, se questa inizierà a sfrigolare vuol dire che è stata raggiunta la giusta temperatura. In genere la griglia è pronta dopo mezz’ora dall’accensione del fuoco (anche se i tempi no a seconda del tipo di barbecue).
I tempi di cottura non solo che approssimazioni. Nella cucina all’aria aperta, le condizioni meteorologiche sono sempre un fattore determinante. Nei giorni caldi, il cibo cuoce più velocemente, in quelli freddi più lentamente.Importante; Non bucare mai la salsiccia durante la cottura.
Una volta che la vostra carne sarà pronta è preferibile lasciarla riposare un po’ coperto da carta stagnola; in modo tale che i succhi al suo interno si distribuiscano uniformemente e il cibo resti morbido.
Dato che i tagli di carne continueranno a cuocere per qualche minuto dopo essere stato spostato dalla griglia, è consigliato toglierli qualche minuto prima della cottura desiderata. Ciò che non potrete mai rimediare è il cibo troppo cotto.La nostra grigliata non potrebbe essere completa senza la presenta delle salse per a

ccompagnare i nostri tagli di carne. La Salsa Barbecue, la maionese, la aioli, la tonnata sono un must, insieme alla birra fresca o ad un buon vino rosso.Che sia grigliata, affumicata, cuci

nata allo spiedo, la carne di maiale è perfetta per il barbecue.
Il vero segreto per la grigliata perfetta? Divertirsi con gli amici